La nostra regione e tutto l’Alto Adige sono ricchi di attrazioni, tesori artistici, antichi castelli e interessanti musei. Il Jonathan Hotel con Brixencard vi avvicinerà come non mai ai tesori artistici e ai gioielli dell’Alto Adige. Con la carta vantaggi Brixencard, che riceverete gratuitamente da noi in Hotel vicino Bressanone, avrete accesso libero e illimitato a tutte le linee di autobus, treni regionali e determinate funivie, nonché ingresso gratuito in 80 musei dell’Alto Adige.  
Alcuni li troverete proprio a due passi da casa, altri invece vi invoglieranno a organizzare una gita giornaliera durante la vostra vacanza in Valle Isarco. Ecco a voi una breve selezione:

Museo Archeologico di Bolzano
La vicina Bolzano con il suo centro storico medievale merita senza dubbio una visita. Il Museo Archeologico non è di per sé una vera attrazione, ma lo è perché, oltre a vari pezzi d’esposizione che meritano di essere visti, qui è custodita anche la più famosa personalità altoatesina: l’uomo dei ghiacci “Ötzi”.

Abbazia di Novacella

A nord di Bressanone, durante la vostra vacanza in Valle Isarco, potrete visitare il monastero più famoso dell’Alto Adige. L’abbazia del 1142 è stata continuamente restaurata e accanto alla chiesa in stile barocco, offre altri punti di interesse come la fontana dei miracoli, il chiostro di epoca medievale, la meravigliosa biblioteca in stile rococò e la tomba del celebre cantore medievale altoatesino Oswald von Wolkenstein.

Duomo di Bressanone
L’antica città vescovile di Bressanone è un gioiello barocco situato nel punto in cui confluisco il fiume Isarco e la Rienza. Durante un giro in città dovete assolutamente visitare anche il Duomo di Santa Maria Assunta. La sua inconfondibile origine romanica, gli affreschi del soffitto nel chiostro e le sfarzose aggiunte barocche trasformano questa costruzione sacra in uno splendido monumento da visitare. 

brixen1brixen2

Fortezza
La monarchia asburgica fece erigere questa cittadella imponente e monumentale a protezione della Valle Isarco. I suoi tre fortini sono in gran parte costituiti da granito ed evidenziano molto chiaramente il particolare valore strategico della nostra valle. La fortezza è stata aperta recentemente ai visitatori.  

Monastero di Sabiona
Già da lontano questa imponente struttura vicina a Chiusa è visibile e troneggia su una roccia di diorite. Il suo interno vi condurrà in viaggio nella ricca storia delle chiese e dell’arte di questa regione dal IV secolo al periodo rococò. 

Castel Velturno
A nord di Chiusa potrete ammirare il castello che un tempo apparteneva ai signori di Velturno, una delle strutture costruttive più interessanti dell’epoca rinascimentale tirolese con una sfarzosa sala e stanze signorili altrettanto pompose.

La struttura storica di Villandro
Se durante la vostra vacanza in Valle Isarco visiterete la regione attorno a Chiusa, non potrete perdervi la miniera sensoriale di Villandro. Provate a vedere oggi dal vivo come veniva estratto l’argento nella miniera di Fundres!